I contribuenti possono chiedere ad Agenzia delle entrate-Riscossione di rateizzare le somme da versare in base all’ammontare del debito e alle condizioni economiche dichiarate. Sono escluse dall’ambito applicativo della rateizzazione, le somme affidate per la riscossione dagli Enti creditori ad Agenzia delle entrate-Riscossione: a. se già oggetto di una precedente rateizzazione decaduta per mancato pagamento

Il patteggiamento con pene sostitutive

L’imputato e il pubblico ministero possono chiedere al giudice l’applicazione, nella specie e nella misura indicata, di una pena sostitutiva o di una pena pecuniaria, diminuita fino a un terzo, ovvero di una pena detentiva quando questa, tenuto conto delle circostanze e diminuita fino a un terzo, non supera cinque anni soli o congiunti a

La responsabilità collettiva dell’ente è intesa quale aggregato di individui che esprimono una “mente collettiva” e una “metacompetenza di gruppo”. Al fine di evitare la responsabilità amministrativa, i soggettivi collettivi devono dotarsi di un modello di organizzazione e gestione idoneo a prevenire la commissione dei delitti sociali commessi al suo interno. L’adempimento dell’obbligo di organizzazione

Il recesso della banca dal contratto

La Banca può recedere dal contratto -generalmente di conto corrente, mutuo, fido- solo per giusta causa, recesso che si differenzia dal recesso ad nutum e che può essere esercitato anche in assenza di una giusta causa. Il recesso sospende immediatamente l’utilizzazione del credito, ma la banca deve concedere un termine di almeno quindici giorni per

Le Banche possono procedere ad esecuzione sulla sola base dell’atto pubblico notarile -vale a dire senza dovere ottenere una sentenza di condanna-. Non tutti gli atti notarili sono idonei a costituire un titolo esecutivo e, pertanto, è possibile opporsi al precetto evitando il pignoramento dell’immobile. Per la validità del contratto di mutuo,  la consegna materiale del

Il secondo comma dell’art. 1137 c.c. riconosce al condomino che ha votato contro la decisione o che si è astenuto dalla votazione il diritto di impugnare la decisione davanti all’autorità giudiziaria, se la delibera risulti contraria alla legge o al regolamento vigente nel condominio. L’impugnazione deve avvenire entro il termine perentorio di 30 giorni, che per i

Alla tipologia di ammortamento prescelto (rata costante/cd alla “francese”) possono essere applicati almeno due tipi di regime finanziario, sicchè la Banca ha l’onere di indicare quali di essi intenda applicare. La previsione contrattuale relativa al solo tasso di interesse in ragione d’anno (c.d. TAN) è un’indicazione parziale e di per sé insufficiente a determinare il monte

Anche se il Notaio non è tenuto a garantire la convenienza economica dell’operazione, non può limitarsi ad accertare la volontà delle parti e a sovrintendere alla compilazione dell’atto, ma è tenuto a realizzare tutte le attività, preparatorie e successive, che, allo stato degli atti, garantiscano sia la serietà e la certezza dell’atto giuridico da rogare,

La qualifica di Consumatore apre la strada a tutte le tutele previste dal Codice del Consumo, prima fra tutte l’invalidità di tutte quelle clausole, contenute nel contratto, che abbiano come effetto una limitazione alla facoltà di opporre eccezioni. In tema di fideiussione, per la qualità di “consumatore” non bisogna avere riguardo alla natura della obbligazione

La liberazione della fideiussione

Ai sensi dell’art. 1957 c.c.,  il creditore che non attiva entro sei mesi dalla scadenza del debito gli strumenti di recupero del proprio credito nei confronti del debitore principale decade dal diritto di pretendere l’adempimento dal fideiussore. L’istanza del creditore verso il debitore principale deve essere necessariamente giudiziale, ossia è necessario il ricorso ad un

Sempre più spesso, gli istituti, al fine di non evadere la richiesta dei rapporti, sostengono di non poterla evadere  per una presunta sopravvenuta impossibilità per la perdita distruzione dai propri archivi informatici dei documenti. Il diritto di ottenere le comunicazioni relative ai rapporti bancari in essere e il corrispondente dovere di rendere dette informazioni, trovano

Oramai, può dirsi scoperto “l’inganno” delle SPV non iscritte: si revocano i decreti ingiuntivi, si sospendono le esecuzioni fino al punto di revocare gli esperimenti delle vendite. L’art. 2, IV comma l. 130/1999 (Disposizioni sulla cartolarizzazione dei crediti) prescrive espressamente ai soggetti diversi da banche o intermediari finanziari l’iscrizione all’albo ex art. 106 TUB per l’esercizio